Attività Sud America Trekking

Guida alla visita di Machu Picchu – Tutto quello che devi sapere

Tutto quello che devi sapere se stai andando a Machu Picchu.

Situata nella parte alta del bacino amazzonico tra una foresta pluviale tropicale sulle pendici orientali delle Ande, la cittadella Inca di Machu Picchu è uno spettacolo incredibile e probabilmente l’attrazione più conosciuta del Perù e del Sud America interò. A causa della sua posizione unica, può essere difficile da raggiungere e, da Gennaio 2019, sono state introdotte nuove regole di visita di cui chiunque voglia scoprire il sito deve essere al corrente.
Ecco cosa devi sapere prima di pianificare il tuo viaggio a Machu Picchu! 

Migliore periodo per visitare Machu Picchu

Mentre Machu Picchu è aperto tutto l’anno, gli altopiani peruviani sono meglio visitati durante la stagione secca, tra Maggio e Ottobre, con Giugno ad Agosto i mesi con maggiore affluenza turistica. 
Gennaio e Febbraio sono molto piovosi, l’Inca Trail è chiuso a Febbraio per manutenzione, ma questo non vuol dire che il sito sia inaccessibile, considera però la possibilità di poter incontrare pioggia lungo il percorso.
Per maggiori informazioni sul clima in Perù e quando visitarlo clicca qui.

Il modo migliore per arrivare a Machu Picchu

Cusco è la porta di accesso a Machu Picchu, da qui si può scegliere se fare un’escursione alla cittadella seguendo il famoso Inca Trail, l’alternativo Salkantay Treck o andare direttamente a Machu Picchu con il treno. 

Opzioni di Trekking

Inca Trail

Il Classic Inca Trail, che dura circa quattro giorni su circa 40 km di trekking, da moderato a impegnativo, di solito inizia a Piscacucho, altrimenti noto come Kilometer 82 (anche se puoi anche iniziare dalle rovine di Qoriwayrachina) e termina a Machu Picchu.

Per percorrere il sentiero, avrai bisogno di un permesso governativo, che puoi ottenere attraverso un operatore ufficiale approvato dal dipartimento governativo La Dirección Desconcentrada de Cultura de Cusco. Non puoi fare il trekking da solo e prendere parte ad un tour guidato è obbligatorio. 

Solo 500 persone al giorno (comprese guide e facchini) possono iniziare il percorso Inca, quindi dovrai prenotare un permesso molti mesi di anticipo, soprattutto se viaggi durante l’alta stagione. 

RICORDA CHE l’Inca Trail è chiuso a Febbraio

Inca Trail

Il Salkantay Treck è ormai diventato l’alternativa al più dispendioso, e famoso, Inka Trail ed è uno dei più panoramici ma anche fisicamente impegnativi trekking che si possano fare.

La distanza di Salkantay Trek varia da 48 a 70 km (30-43 miglia), ripartiti in 3 o 5 giorni. Non tutti i giorni sono uguali. Mentre il primo giorno è generalmente più breve, circa 14 km, altri giorni possono invece essere di 24/26km.
Se non ce la si sente a fare tutto il percorso a piedi è possibile fare delle tratte a cavallo o prendere poi il treno dalla stazione idroelettrica a Aguas Calientes.

La difficoltà di Salkantay Trek è da moderata a difficile, fattibile per chiunque abbia esperienza in ambito escursionistico. Non bisogna comunque sottovalutare l’altitudine ed il fatto che alcune tratte, in salita e discesa, potrebbero essere piuttosto impegnative

Treno

Puoi arrivare dalla stazione di Poroy, vicino a Cuzco, a Machu Picchu prendendo un treno per Aguas Calientes, città conosciuta anche come Machu Picchu Pueblo.
Il treno impiega  circa tre ore e mezza e da Aguas Calientes è possibile raggiungere Machu Picchu in autobus in circa 25 minuti, oppure percorrendo a piedi i 9 km su un ripido sentiero.
Sul percorso operano tre compagnie ferroviarie: 

I treni partono anche dalla città di Ollantaytambo, a metà strada tra Cusco e Aguas Calientes.
E’ anche possibile raggiungere Ollantaytambo, che ospita splendide rovine Inca, da Cusco in autobus o in taxi.

machu picchu

Come acclimatarsi

Chiunque, anche chi molto in forma, può soffrire di mal di montagna. I sintomi più lievi del mal di montagna includono mal di testa, letargia, problemi di coordinazione e prestazioni, insonnia, perdita di appetito, vertigini, nausea e vomito.
Il mal di montagna grave è potenzialmente pericoloso, i sintomi possono includere dispnea, palpitazioni cardiache, una sfumatura bluastra a pelle e unghie, tosse dovuta a liquido nei polmoni, catarro rosa o schiumoso, comportamento irrazionale e incapacità di camminare in linea retta o sedersi su.

Sei più suscettibile se hai già avuto mal di montagna, se ti alleni o bevi alcolici prima di acclimatarti o se soffri di problemi di salute che possono compromettere la respirazione.

Sebbene Machu Picchu si trovi leggermente al di sotto dei 2500 metri sul livello del mare, per arrivarci, è probabile che tu debba passare attraverso aree al di sopra di quel livello.
Cusco stessa si trova a 3399 metri sul livello del mare e la parte più alta dell’Inca Trail, Warmiwañusca, si trova a 4205 m.
Il modo migliore per prevenire il mal di montagna è salire lentamente, permettendo al corpo di acclimatarsi. 

Ecco qualche consiglio per evitare situazioni spiacevoli durante il viaggio: 

  • Concediti da due a tre giorni per abituarti alle alte quote prima di salire sopra i 3000 m.
  • Procedi lentamente e non viaggiare per più di 300-500 m al giorno sopra i 3000 m.
  • Concediti un giorno di riposo ogni pochi giorni 
  • Bevi molta acqua 
  • Evita di bere alcool e di fumare
  • Non assumere sonniferi
  • Non allenarti per le prime 24 ore dopo l’arrivo in alta quota
  • Segui una dieta ricca di calorie, ma evita i cibi pesanti
  • Prendi in considerazione l’assunzione di acetazolamide, un farmaco che può aiutare a migliorare i sintomi del mal di montagna, un paio di giorni prima di raggiungere le alte quote
  • I locali credono che bere tè alla coca possa alleviare il mal di montagna e aiutare i viaggiatori ad acclimatarsi, sebbene non vi siano prove scientifiche che lo provino realmente, potete provare anche questo infuso!

COSA FARE SE PENSI DI AVERE MAL DI MONTAGNA​

Le persone che soffrono di mal di montagna spesso negano di essere colpite, quindi dovresti avere un amico che può controllarti mentre sali.

  • Se non ti senti bene, smetti di arrampicare per almeno 24 ore, riposa dove sei e non muoverti più in alto fino a quando i sintomi non si attenuano.
  • Se non ti senti meglio dopo 24 ore, dovresti scendere di almeno 500 metri e non risalire fino a quando i sintomi non sono scomparsi.
  • Potresti prendere antidolorifici come il paracetamolo per il mal di testa e la nifedipina e il desametasone per lievi sintomi di altitudine. Ma fai attenzione, perché questi farmaci possono nascondere i primi segnali di allarme di un problema serio.
  • I farmaci diuretici possono ridurre l’accumulo di liquidi.
  • Se è disponibile, somministrare ossigeno.
    Suggerimento: mentre i viaggiatori tendono a rimanere a Cusco per un paio di giorni dopo l’arrivo per acclimatarsi, il CDC suggerisce di recarsi direttamente nella Valle Sagrado del Rio Urubamba (la Valle Sacra), che si trova a nord-est di Cusco a un’altitudine più bassa. Puoi prendere un treno da Cusco ad Aguas Calientes, visitare Machu Picchu, quindi tornare a Cusco e trascorrere un po ‘di tempo lì dopo esserti acclimatato alle quote più basse.

Informazioni importanti da considerare quando si visita Machu Picchu

Nel 2019 il Governo ha lanciato un nuovo sistema di biglietteria per i visitatori di Machu Picchu ed ha imposto un numero limitato di accessi, solo 5.900 persone al giorno sono autorizzate a entrare Machu Picchu e le visite sono distribuite su orari specifici. 
Si può acquistare l’ingresso semplice (solo Machu Picchu) oppure con ingresso al Huayna Picchu, ma ci sono solo due turni da 200 ingressi ognuno ed è necessario prenotare con molto anticipo, almeno 3 mesi prima in bassa stagione ed almeno 6 mesi prima per l’alta stagione. 
E’ anche possibile acquistare l’ingresso alla Montaña, altro trekking a numero chiuso ma con maggiore numero visitatori. 

Ecco alcune informazioni utili per la pianificazione della visita: 

  • Nel sito si entra per gruppi di massimo 16 persone distribuiti su fasce orarie distinti in turni del mattino, dalle 6am a mezzogiorno, e del pomeriggio, da mezzogiorno alle 17,30.
  • I visitatori sono limitati a seguire uno dei percorsi definiti, e non possono vagare liberamente tra le rovine
  • Il biglietto d’ingresso costa US$50 per Machu Picchu e US$70 con Wayna Picchu o Montaña, con sconti per i bambini e studenti con carta ISIC valida.
  • Ricordati di portare il passaporto, in quanto è richiesto al momento dell’ingresso, senza rischi che ti venga negato l’ingresso.
  • Solo piccoli zaini sono ammessi nel parco (non più di 20 litri), ma c’è un deposito bagagli presso l’ingresso, per lo più utilizzato da chi arriva con l’Inka Trail.
  • Chi desidera visitare Huayna Picchu dovrà acquistare il biglietto ancora più anticipo in quanto solo 400 persone al giorno hanno diritto ad accedere al sito 
  • La guida per visitare i tre siti è obbligatoria

Comincia a pianificare il tuo viaggio in Perù

Contatta il travel designer per il Perù e comincia a disegnare la tua idea di viaggio su misura e personalizzata
Share

Related Blogs

Quando viaggiare in Perù – Miglior periodo per viaggiare

Scegliere il momento migliore per visitare il Perù è complicato viste le caratteristiche fisiche d

Read More

Guida alla visita di Machu Picchu – Tutto quello che devi sapere

Tutto quello che devi sapere prima di pianificare il tuo viaggio a Machu Picchu. Come arrivare, come

Read More

Diario di viaggio in Colombia

Colombia, un paese assolutamente da visitare dove incontrerete persone e posti fantastici.

Read More

Post a Comment

  • Facebook
  • Twitter
  • Instagram
Disegna il tuo viaggio in Perù con Chiara
[RICH_REVIEWS_SNIPPET category="2550"]  Leggi tutte le recensioni

Ultimi posts sul Sud America