AGGIORNATO AL 1 GIUGNO 2020

Pandemia Covid-19 - Nota Informativa

Come stanno gestendo la pandemia gli operatori locali con cui Kipepeo Experience collabora. Domande e risposte a proposito della crisi che si sta affrontando e come supportare il proprio operatore

Cari viaggiatori,
Il momento in cui vi scriviamo è molto complicato ed eccezionale, noi di Kipepeo Experience e tutti gli operatori con cui si collabora abbiamo deciso di scrivere questo testo per spiegarvi come si sta evolvendo la situazione come si sta procedendo in questo momento senza precedenti. 

Ringraziamo in primo luogo tutti i viaggiatori che in questi mesi molto difficili hanno mostrato solidarietà e comprensione, sicuri che quanto prima potremo tornare a viaggiare e scoprire il mondo in serenità. 

E’ nel nostro interesse però aggiornarvi sull’evoluzione della situazione e su come gli operatori stanno gestendo l’emergenza, rinnovando la totale disponibilità a rispondere a dubbi e domande. 

I Travel Designer e gli Operatori stessi sono a totale disposizione dei propri ospiti per poter chiarire dubbi e domande cercando di gestire ogni richiesta con la cura che ci ha sempre contraddistinti. 
E’ sempre stato nostro obiettivo principale sostenere i viaggiatori ma anche le comunità locali con cui collaboriamo che, probabilmente, in questo momento come mai prima chiedono un maggior atto di sensibilità, di comprensione e flessibilità visto il momento complicato, ed inaspettato, che si sta attraversando.

Noi, come sempre, li sosteniamo cercando di riuscire a superare questa grande crisi insieme, cercando di sensibilizzare i nostri clienti, avendo come obiettivo riuscire a mantenere posti di lavoro di tutte le persone che lavorano per rendere i vostri viaggi indimenticabili, ma anche una salute finanziaria che permetta di tornare a lavorare quanto prima mantenendo la stessa passione e gli stessi standard forniti fino ad oggi. 

Tuttavia la situazione straordinaria che si sta affrontando in questo momento ha portato gli operatori a dover apportare dei cambi alle politiche di cancellazione, garantendo tutti i servizi prenotati  a data da destinare ma dovendo necessariamente gestire la situazione anche in merito a cambi gestione politiche da parte dei propri fornitori. 
Per questo motivo abbiamo stilato una serie di domande e risposte che speriamo possano spiegare come gli operatori hanno deciso di operare, tenendo sempre a mente che si sta cercando di gestire al meglio la propria clientela. 

Non annullare il viaggio, rimandalo - Turismo responsabile è anche aiutare gli operatori a sopravvivere alla crisi a causa della pandemia

Rinviare il viaggio è il gesto più gentile e generoso che potete fare in questo momento.
Non annullare. Questa è la richiesta che tutti gli operatori locali stanno facendo ai propri ospiti per poter tornare a lavorare quanto prima nella migliore delle condizioni possibili. 
Rimandando il viaggio si stanno attivamente sostenendo le persone che dipendono dal turismo. Non solo gli operatori, ma tutti i locali che contribuiscono a rendere il vostro viaggio unico ed indimenticabile. Dietro un operatore ci sono decine, a volte centinaia, di lavoratori che dipendono unicamente dal turismo e che oggi stanno affrontando una crisi senza precedenti. 

Comprendiamo benissimo la delusione dovuta all’obbligo di dover sospendere i tanto desiderati piani di viaggio e promettiamo di essere qui per te ora e anche nel futuro.  
Allo stato attuale, gli operatori stanno offrendo dei crediti di viaggio da utilizzare a vostra discrezione per l’intero 2021. Un gesto semplice che permetterà ai nostri amici in loco di poter superare questo momento fiduciosi per il futuro e pronti ad impegnarsi per tornare operativi e farvi vivere le destinazioni con passione ed amore. 

Domande frequenti

Alcuni Paesi stanno considerando l’apertura delle frontiere entro le prossime settimane ma la situazione varia di Paese in Paese e sono ancora poco chiare ed instabili. Se stai quindi pensando di organizzare un viaggio extra europeo per questa estate consigliamo di rimandalo di qualche mese o direttamente al prossimo anno. 

Come potete immaginare la crisi nel settore turistico è probabilmente tra le più difficili dell’intero settore economico globale. 
La maggior parte degli operatori, che in molti casi non ha la fortuna di avere aiuti economici di supporto dai propri Governi, ha optato per l’offerta di un voucher e cambio date gratuito da poter utilizzare in qualsiasi momento per l’intero 2021.
I costi del pacchetto confermato e pagato rimarranno gli stessi, anche a fronte di possibili aumenti (l’unica variazione di costo si applicherebbe nel caso di una stagione differente da quella prenotata. Se per esempio il viaggio prenotato era per il periodo bassa stagione e si decide di rimandare ad un periodo di alta stagione potrebbe applicarsi una differenza di prezzo).
Questa opzione permetterebbe agli Operatori di poter sopravvivere alla crisi e consente di arrivare a fine emergenza sanitaria senza doverne far pagare le conseguenze ai propri dipendenti e mettere a repentaglio la vita dell’agenzia stessa. 

La situazione che si sta vivendo è senza precedenti e le disposizioni, anche legislative, in molti Paesi sono cambiate proprio per proteggere la categoria degli operatori turistici che riusciranno a superare questo momento solo se i propri clienti si mostreranno solidali.
Allo stato attuale in molti destinazioni i fornitori (lodges, barche, noleggi auto etc etc) non stanno accordando alcun rimborso ma solo cambi date valide per tutto il 2021.
Gli operatori per garantire i vostri servizi hanno saldato ai propri fornitori gli interi depositi (in alcuni casi anche di più e di tasca propria) e purtroppo se il rimborso non accade a livello fornitore l’operatore non può allo stato attuale rimborsare a causa di mancata liquidità.
Si garantisce però un cambio date senza variazioni di prezzi (possibile solo nel caso in cui le nuove date non corrispondano a stessa stagionalità).
In alternativa e dove possibile, alcuni operatori si sono resi disponibili a vendere a futuri viaggiatori i servizi confermati, ma per poter far sì che questo accada si richiede un pò di pazienza ed attendere che il turismo possa ricominciare. 
Buona parte dei Paesi in cui lavorano gli operatori turistici purtroppo non ricevono alcun aiuto economico dal proprio Governo, ogni singolo operatore sta facendo fronte alla crisi esclusivamente con i propri mezzi che, mesi dopo l’inizio lockdown e chiusura frontiere, cominciano a scarseggiare.
Il motivo per cui quindi è difficile procedere a dei rimborsi in questo momento è una mancanza di liquidità e l’assenza di politiche governative pensate per aiutare le proprie aziende che stanno cercando in primo luogo di mantenere viva la propria attività senza alcun aiuto esterno.

Se devi viaggiare ad Agosto e preferisci attendere per vedere come la situazione evolva, gli operatori sono felici di poter aspettare con te!
Consigliamo però di decidere se rimandare il viaggio almeno 40 giorni prima dell’arrivo così da poter dare modo all’operatore di procedere con la sospensione servizi per te e per evitare eventuali spese di annullamento che sarebbero interamente a carico dell’operatore locale che in questo momento difficilmente riesce a far fronte a spese inaspettate.

Gli operatori cercano di essere quanto più flessibili possibile. Non è necessario comunicare le nuove date in questo momento ma si può attendere anche la fine dell’estate o il momento più comodo per voi. I servizi confermati rimangono tali. Quali sarete pronti a partire dovrete comunicare le nuove date e si procederà con il cambio prenotazione per voi. 

Il contratto di viaggio ed il pagamento sono stati fatti con una specifica agenzia, quindi la destinazione dovrà rimanere la stessa. 

Certamente si, se la tua assicurazione di viaggio conferma che ti rimborsa in questo caso l’operatore sarà felice di poter preparare una lettera da sottoporre alla compagnia assicurativa. 

La nostra politica termini e condizioni standard la trovi nella pagina Termini e condizioni, ma dobbiamo ricordare che Kipepeo è solo un intermediario che offre una piattaforma di gestione preventiva itinerari e che tutti i viaggi proposti sono gestiti da tour operator, diretti responsabili del viaggio e soggetto con cui si stipula il contratto. 
Ogni tour operator ha una politica di cancellazione individuale. In risposta al COVID-19, molti stanno attualmente cambiando le proprie politiche standard per renderle più flessibili, permettendo di mantenere il denaro che pagato finora e convertirlo in credito per il futuro, anche nel caso che le frontiere riaprissero ma il cliente preferisce rimandare al futuro il proprio viaggio. Questa operazione non sarà soggetta a termini e condizioni di cancellazione da contratto. 
Purtroppo per molti il rimborso in questo momento di stallo economico non è possibile ma si lavora costantemente per cercare di trovare soluzioni che possano rendere felici i propri ospiti. 

Per dubbi o domande a proposito del Covid-19 consigliamo di consultare i siti dell’Organizzazione mondiale della sanità e del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC)


Per conoscere lo stato di apertura frontiere e gestione del turismo
per singola destinazione consigliamo di tenere sempre sotto controllo il sito della Farnesina ViaggiareSicuri e quello del Ministero degli Affari Esteri. 

L’intero team Kipepeo e gli operatori locali rimangono a vostra disposizione per qualsiasi dubbio.
Vi ringraziamo tutti per la comprensione e la solidarietà dimostrata in questo momento, sicuri che solo insieme riusciremo a tornare a viaggiare.