Asia Myanmar

Cosa non perdersi in Myanmar

myanmar

L’affascinante e misterioso Myanmar è stato per lungo tempo una destinazione poco accessibile ai viaggiatori a causa dell’organizzazione politica di stampo dittatoriale del Paese che ha mantenuto la ex-Birmania in una sorta di isolamento internazionale.

Negli ultimi dieci anni il Myanmar ha però goduto di una politica di distensione, di apertura e di sviluppo, consentendo così al Paese di aprirsi al turismo e, più in generale, alla crescita economica.

Per via della chiusura forzata del Paese imposta dalla dittatura militare, la cultura millenaria del Myanmar, radicata nelle tradizioni culturali delle popolazioni rurali e della religione buddista, si è mantenuta intatta nel corso del tempo. Per questo motivo, a differenza delle altre destinazioni del Sud Est Asiatico, come ad esempio Thailandia e Vietnam, il Myanmar è ancora in grado di offrire un’autentica esperienza di viaggio per assaporare il fascino misterioso di una delle culture più antiche dell’Indocina e per scoprire luoghi di incantevole bellezza e di natura pressoché incontaminata.

Le destinazioni più amate e visitate del Paese sono sicuramente i “big four”: Yangon, Inle Lake, Mandalay e Bagan. Ma la vera bellezza e unicità del Myanmar si trova in primo luogo nelle persone: la popolazione birmana è estremamente cordiale e accogliente. Sarà proprio l’incontro e l’interazione con la gente locale a rendere il vostro viaggio assolutamente indimenticabile. Kipepeo Experience vi assisterà nella programmazione del vostro itinerario in Myanmar per non farvi perdere nessuna delle destinazioni più significative del Paese riassunte in questo articolo e per personalizzare il vostro viaggio con suggerimenti specifici per incontrare i vostri gusti ed esigenze.

myanmar

Yangon, la capitale del Myanmar

La maggior parte degli itinerari in Myanmar inizia o finisce nella storica capitale Yangon. L’antica città di stile coloniale è sede di templi stupendi, tra cui Sule Pagoda, Kyaiktiyo Pagoda, e, soprattutto, Shwedagon Pagoda, alla cui visita consigliamo di dedicare almeno una mezza giornata, magari dopo una passeggiata di primo mattino (oppure al tramonto, se preferite) attorno al lago Kandawgyi.

Per gli amanti della cucina locale e asiatica l’offerta gastronomica di Yangon è molto interessante: oltre ai vari Food Tours che vi danno l’opportunità di scoprire pietanze che altrimenti non avreste potuto (o osato!) assaggiare, il centro della città è pieno di piccoli ristoranti in cui gustare mohingya, il piatto tradizionale birmano. Per cena, non perdetevi la zona di Chinatown e del quartiere indiano, dove a prezzi davvero irrisori potrete degustare una vasta offerta di delizie asiatiche. Per acquistare artigianato locale, dirigetevi al Bogyoke Aung San Market.

 

yangon

I templi di Bagan

Alla zona di Bagan e dintorni consigliamo di dedicare almeno due giorni, per visitare con calma il sito archeologico patrimonio dell’UNESCO dei famosi stupa, che comprende oltre 2000 templi costruiti durante l’Epoca d’Oro dell’antica Birmania nel XII secolo. Ovviamente è impossibile visitare tutti i templi dell’area, ma vi suggeriamo di non perdere in particolare i templi di Ananda, Shwezigon, Gubyaukgyi, Htilominlo, Manuha, Dhamanyangyi, Sulamani e il monastero di Nathataukkyaung. È possibile muoversi nella zona dei templi in vari modi, più o meno avventurosi: con visita guidata, in bicicletta, in scooter oppure… in mongolfiera! Se vi avanza tempo, programmate una o più escursioni nei dintorni di Bagan, come ad esempio una visita di una giornata al monte Popa, oppure una crociera sul fiume Ayeyarwaddy.

bagan

Il lago Inle

Il lago Inle è situato in una zona collinare, molto più pacifica e tranquilla rispetto ai ritmi urbani di Yangon e, al momento, ancora meno esplorata e frequentata di Bagan.
Sulle rive del lago è possibile visitare piccoli villaggi di pescatori, che nel tempo hanno sviluppato una tecnica di pesca davvero impressionante da veri equilibristi: bilanciandosi su una sola gamba per manovrare le loro piccole barche, questi abili pescatori sono in grado di gettare le reti e, allo stesso tempo, di maneggiare efficacemente i loro strumenti di pesca in bamboo.
Il villaggio di Ywama è famoso per il tradizionale mercato galleggiante che ha luogo ogni cinque giorni; tra un giorno di mercato e l’altro vi consigliamo di esplorare la zona in vari modi, in canoa o con una gita in barca sul lago, oppure in bicicletta attorno al lago e ai villaggi circostanti, dove è possibile acquistare artigianato locale. Inoltre, vi sono anche numerosi templi buddisti da visitare, tra cui il complesso della pagoda Shwe Inn Dein, la pagoda di Phaungdaw Oo oppure il monastero di Nga Phe Chaung.

inle lake

Mandalay

La città di Mandalay è sovrastata da Mandalay Hill, una collina da cui si può godere una splendida vista sulla città, specialmente al tramonto, e sulla vicina Sandamuni Pagoda, in cui è conservata una delle più grandi statue di Buddha di tutto il Paese.
La pagoda di Kuthodaw, restando in tema di record, ospita invece il libro più grande del mondo, dalle dimensioni di due metri d’altezza e uno di larghezza, incentrato sugli insegnamenti buddisti.

Il modo migliore di visitare Mandalay è, comunque, con una crociera sul fiume, in particolare verso il tardo pomeriggio, per ammirare le bellezze della città, tra cui il monastero di Shwenandaw e il Mandalay Palace. Per i più avventurosi consigliamo una visita all’U-Bein Bridge, un ponte sul fiume in legno di teak della lunghezza di oltre un chilometro, dal quale osservare magnifici tramonti e l’andirivieni degli abitanti locali immersi nelle loro attività, oppure al Paleik Snake Monastery, la pagoda dei serpenti, dove tra le statue del Buddha vivono pacificamente dei pitoni, considerati dalla comunità religiosa come la reincarnazione delle anime di monaci buddisti.

 

Spiagge, escursioni e avventure

Per completare il vostro itinerario in Myanmar, vi proponiamo molte altre destinazioni, da combinare con i “big four” sopraelencati, in compatibilità con le vostre esigenze di tempo e preferenze. Se amate il mare e le spiagge, consigliamo di passare qualche giorno a Ngapali oppure, se volete un’esperienza unica e più particolare, offriamo una crociera tra le spettacolari e incontaminate isole dell’arcipelago Mergui. Se preferite escursioni in luoghi più avventurosi, non perdetevi una gita alle Grotte di Pindaya, situate in una zona collinare caratterizzata dalla coltivazione a terrazze, dove assaporare un po’ della vita rurale birmana.

 

 

Comincia a pianificare il tuo viaggio in Myanmar

Vuoi viaggiare in Myanmar ma non sai da dove cominciare?
Scopri alcune di idee di viaggio personalizzabili e da rimodellare in base ai tuoi interessi e le tue richieste specifiche, contatta il consulente di viaggio e concretizza la tua esperienza unica con l’operatore in loco selezionato per te!

Per un itinerario personalizzato e su misura compila i dati richiesti nel form in cui ci racconti un pò di te e dell’esperienza di viaggio che vuoi vivere,Il consulente ti contatterà quanto prima. Se non ricevi una risposta entro 48 ore, festivi esclusi, controlla in SPAM che potremmo finire li!

Contatta il consulente di viaggio designato per discutere le tue esigenze ed ottenere l’itinerario su misura!

Contatta il consulente

 

Africa and South America Consultant KipepeoExperience

Esperta di viaggi in Latino America ed Africa, viaggia dal 2011 zaino in spalla alla scoperta di destinazioni meno battute. Specializzata in safari in Tanzania, viaggi su misura alle Galapagos, Patagonia Argentina e viaggi tribali in Etiopia. Le sue grandi passioni!

Share

Related Blogs

myanmar

Cosa non perdersi in Myanmar

L’affascinante e misterioso Myanmar è stato per lungo tempo una destinazione poco accessibile

Read More
Yangon

Disegna il tuo viaggio su misura

Disegna il tuo viaggio su misura con Giulia e Kay

2715 Overall rating: ★★★★★ 5 based on 2 reviews
5 1
 Leggi tutte le recensioni

Ultime news dall’Asia